PONTEGGIO ELETTRICO AUTOSOLLEVANTE

È una stazione di lavoro autosollevante, sostenuta da una o più colonne composte da elementi modulari da 1.5 m, che realizza i movimenti di salita e discesa grazie a un gruppo motoriduttore elettrico autofrenante e ad un meccanismo di accoppiamento pignone-cremagliera. Quando si raggiunge l'altezza voluta vengono realizzati gli elementi colonna terminali che sono dotati di un finecorsa di salita meccanico. Le colonne verticali vengono ancorate al fabbricato, o tramite dei tubi saldati a delle piastre che a loro volta vengono bloccate su delle contro-piastre, o con morsetti e tubi; a seconda del modello o della grandezza del macchinario l'ancoraggio viene fatto ogni 3/6 m.

Se dovete restaurare facciate di edifici o manufatti piuttosto alti la scelta del ponteggio elettrico è quasi obbligata principalmente per due aspetti: il primo di natura pratica, il secondo di natura economica. Infatti tra i vantaggi che offrono queste macchine, si evidenzia principalmente il minor tempo che occorre sia per il montaggio che per lo smontaggio delle stesse rispetto al ponteggio tradizionale, con conseguente guadagno da parte dell'utilizzatore sulla realizzazione dell'opera.

Inoltre il ponteggio elettrico consente al personale di posizionare la stessa a qualsiasi altezza con riduzione di fatica fisica e facilitazione del lavoro da svolgere. Il piano solitamente deve essere sgombro da impedimenti sul terreno; ribadiamo la parola "solitamente" in quanto il nostro ufficio tecnico è in grado di progettare piastre e basamenti per la sospensione delle piattaforme stesse, pertanto non esitate a chiedere un nostro consiglio anche nelle situazioni più complesse.

SEI INTERESSATO AI NOSTRI SERVIZI?

Contattaci per avere informazioni o per un preventivo gratuito. Rispondiamo entro 24 ore!

CONTATTACI
Call Now Button